Enugu Rangers conferma no, morte del suo giocatore Ifeanyi Onwubiko

La gestione di Enugu Rangers F.C sotto la guida del principe Davidson Owumi ha confermato la morte del suo attaccante, Ifeanyi George Onwubiko.

L’attaccante morì domenica in un incidente mortale lungo l’autostrada Asaba-Benin.

Il club in una dichiarazione rilasciata attraverso l’ufficiale dei media, Norbert Okolie, ha notato che Ifeanyi stava viaggiando con la sua auto berlina Infinity M35 a Lagos per stare con la sua famiglia e aveva due passeggeri, Emmanuel Ogbu, un giocatore del club, squadra di feeder e Eteka Gabriel quando nei pressi del villaggio Owa nei pressi di Abudu, Orhionmwon L.G.A dello Stato di Edo.

“La direzione dopo aver ottenuto informazioni sull’incidente ha fatto degli sforzi e ha inviato una delegazione sul luogo dell’incidente, mentre si è sforzata anche per raggiungere le famiglie dei calciatori tardivi.”

“Con la conferma dei corpi dei calciatori morti a causa di fratture aperte multiple sul collo, sulle braccia, sulla gamba e su un volto schiacciato dalla delegazione guidata dal barrister Amobi Ezeaku, il team manager della squadra e il dottor Wen Udeoji, medico di squadra , i resti dei giocatori sono stati depositati in un obitorio privato ad Abudu.”

“Già, le famiglie dei calciatori tardivi sono state contattate e si stanno discutendo fruttuose tra la direzione e i membri della famiglia per una sepoltura adatta per i calciatori tardivi.”

L’amministratore delegato del club, Davidson Owumi, ha descritto la morte del calciatore come una grande perdita per il club e la comunità calcistica nigeriana.

“Devo dire che questa è stata una grande perdita per la famiglia Rangers. Siamo sotto shock per questo evento molto triste che è come un sogno. Qui c’era un giocatore che stavamo cercando in alto per contribuire al meglio mentre puntiamo a concludere la stagione in alto. Sicuramente, siamo in dolori alla morte di Ifeanyi George ed Emmanuel Ogbu.”

“La direzione apprezza gli sforzi compiuti da uomini di Nigeria Police e FRSC ad Abudu per le loro azioni durante il triste incidente proprio come il diluvio di messaggi di condoglianze e il sostegno del NFF, LMC, club NPFL e altre parti interessate.”

“La direzione invita anche tutti a rispettare la privacy dei calciatori tardivi e delle loro famiglie in quest’ora di dolore per quanto riguarda l’uso di immagini e video dal luogo dell’incidente.”